Sessualità: Chi si addormenta prima, dopo il sesso?

Le cronache lo raccontano, le leggende lo tramandano di generazione in generazione: dopo aver fatto l’Amore l’uomo crolla addormentato,  prima della donna. Questa sembra una verità scritta e senza possibilità di cambiamento, invece una ricerca Usa mette in discussione questo teorema da “camera da letto” e cerca di comprendere perché il tempo passato a letto dopo aver fatto sesso può essere vitale per la coppia. Ecco la ricerca condotta da un gruppo  di psicologi evoluzionistici ha cercato di capire cosa accade dopo un rapporto sessuale:

La vasta maggioranza delle ricerche sulla psicologia evolutiva della riproduzione umana”, spiega Susan Hughes, del dipartimento di Psicologia dell’Albright College, in Pennsylvania, e coautrice dello studio pubblicato sul Journal of Social, Evolutionary and Cultural Psychology, “è focalizzata su quel che accade prima e che conduce all’atto sessuale. Ma le strategie riproduttive non finiscono con il rapporto sessuale; possono influenzare specifici comportamenti direttamente successivi al sesso”.

Sessualità: Chi si addormenta prima, dopo il sesso?

La ricerca ha chiesto a 456 persone di compilare dei questionari anonimi online che valutavano i desideri e le esperienze avute con il proprio partner dopo il sesso. I partecipanti hanno indicato chi si addormenta prima dopo l’amore e chi cede normalmente al sonno in assenza di un rapporto sessuale.

Tra quelli che ammettevano che il loro partner fosse il primo a dormire dopo un rapporto, emergeva in loro un desiderio di legame e un bisogno d’affetto. In poche parole chi resta sveglio vorrebbe parlare o ricevere coccole. Niente di strano, ma emerge un dato sorprendente: gli uomini non si addormentano per primi più spesso delle donne. Dai questionari risulta che maschi e femmine si dividono quasi esattamente a metà il primato. Al contrario è emerso il dato che le donne si addormentano prima in assenza di rapporto sessuale. Perché succede questo?:

  • Darwinismo sociale: l’uomo deve proteggere la donna mentre dorme.
  • L’uomo resta più tempo sveglio per cercare di convincere la donna a copulare.

Ciò che è chiaro è che chi resta sveglio dopo l’amore è alla ricerca di una testimonianza di affetto che rinsaldi il legame e ha un maggiore desiderio di comunicare.  Il tempo dopo il rapporto sessuale può essere cruciale per rinsaldare il rapporto di coppia. L’uomo cercherebbe di accorciare questo tempo di latenza per ridurre il rischio di dover “parlare della relazione” (che furbone l’uomo). Aggiungetevi il fatto che le donne hanno già una maggiore capacità verbale e più neuroni nell’area del cervello destinata all’elaborazione del linguaggio, ecco che sono loro a poter trarre maggiore vantaggio da una eventuale conversazione post-coito. Resta il fatto che questa ricerca sfata un mito: Uomini e donne si addormentano per primi (dopo il sesso) in percentuali simili. A quanto pare anche i comportamenti in camera da letto sono cambiati con l’evoluzione dei tempi e i ruoli tra maschio e femmina (perdonatemi l’utilizzo di queste parole per definire i generi) non sono più così stabili. Una cosa non cambia di certo, la differenza tra sessualità femminile e maschile, accendere il piacere nelle donne è una cosa un po’ più complicata rispetto agli uomini, però c’è chi sa da re ottimi consigli a riguardo (scopri come, clicca qui).

Questa voce è stata pubblicata in Sessualità: Le false credenze e l’atteggiamento mentale e contrassegnata con dormire dopo il sesso, sessualità femminile. Contrassegna il permalink.