Sesso: Consigli per essere eco-sostenibili

Benché la sessualità sia difficilmente associata alla salvaguardia dell’ambiente, si è diffusa negli ultimi anni l’idea che il sesso possa essere ecologico. Oggi in molti si chiedono quale impatto possa avere la propria vita intima sulla natura e quale sostenibilità ambientale abbiano le nostre abitudini sessuali.

Forse non ci avete mai pensato ma le vostre abitudini sessuali possono essere eco-sostenibili. Se vi chiedete come ecco alcuni piccoli accorgimenti per rendere i momenti d’intimità sessuale eco-sostenibili.

Sesso: Consigli per essere eco sostenibili

Possono le nostre abitudini sessuali essere eco-sostenibili?!?

Un libro molto interessante scritto dalla giornalista Sefanie Iris Weiss e intitolato “Eco-sex: go green between the sheets and make your love life sustainable (edito 2010) (traduzione: Eco sex: come rendere sostenibile la vostra vita tra le lenzuola), ha messo per primo in evidenza quali sono (o potrebbero essere) alcuni buoni consigli per non “inquinare” mentre si fa l’Amore. Dopo sono arrivati altri brevi scritti o decaloghi di regole per un sesso eco-sostenibile.

Tra questi, vi è quello di Greenpeace (nota organizzazione pacifista e ambientalista) pensato per vivere nella maniera più “eco” possibile la sessualità.

  • Al primo posto vi è la regola di tenere le luci spente o soffuse quando si fa l’Amore per ridurre al minimo lo spreco di energia elettrica. In alternativa si possono utilizzare delle candele ma senza paraffina (derivato del petrolio) ma con cera d’api e cere vegetali.
  • Se pensate ai cibi come un afrodisiaco, preferite quelli di natura biologica, ad esempio: fragole, more e mirtilli aumentano il desiderio sessuale, incrementano il testosterone, favoriscono la vasodilatazione (quindi erezioni più frequenti e turgide). Evitate di mangiare ostriche e molluschi poiché il loro consumo depaupera i mari. Quindi stop alle ostriche…
  • Anche nella scelta dalla lingerie potete essere “green”, utilizzando solo cotone biologico di soia, bambù o canapa. Questi tre elementi hanno un basso impatto ambientale.
  • Sembra strano ma anche la scelta del letto deve essere fatta in ottica eco. Infatti, il legno deve essere sostenibile e garantito dall’unica riconosciuta a livello internazionale nel campo della certificazione ecologica delle foreste, la Forest Stewardship Council. Altrimenti sfogate le vostre voglie sessuali in giardino, ovviamente a riparo da occhi indiscreti.
  • Se invece è vostra abitudine utilizzare Sex Toys, cercate quelli costruiti senza sostanze chimiche.
  • E dopo aver fatto l’Amore se volete rinfrescarvi una bella doccia di coppia per risparmiare acqua pulita, un bene prezioso sempre meno disponibile.
  • Per i Vegani invece ci sono i preservativi adatti (clicca qui per saperne di più).

Questo decalogo può sembrare un’esagerazione, ma mette in evidenza come in un periodo in cui l’attenzione alle problematiche ambientali è sempre più forte si cerchi di applicare alcune piccole regole per rendere il sesso più eco-sostenibile.

Voi che ne pensate? Senza diventare ossessivi, i principi eco-sostenibili anche alla sessualità, possono diventare un aspetto che interessa da vicino la nostra quotidianità?

Questa voce è stata pubblicata in Sessualità: Le false credenze e l’atteggiamento mentale e contrassegnata con Eco-Sex, masturbazione femminile, preservativi per vegani, Sefanie Iris Weiss, sesso, Sessualità, sessualità di coppia, sessualità femminile, sex-toys. Contrassegna il permalink.