Nat Garvey: Un lavoro molto vibrante

Il tabloid britannico The Sun ha svelato in questi giorni la particolare storia “lavorativa” di una giovane 24 enne inglese, Nat Garvey, che per sbancare il lunario (con 25mila sterline l’anno) prova vibratori sessuali per lavoro. Che duro lavoro, ma qualcuno lo deve pur farlo.

Nat Garvey: Un lavoro molto vibranteLa storia di Nat ha lasciato allibiti e stupiti i lettori inglesi, diventando un caso giornalistico in tutta la Gran Bretagna. Ma come si è scoperto il “particolare” lavoro della ragazza?!? Trovatasi al controllo bagagli all’aeroporto, la sua valigia ha destato l’attenzione, vi chiederete per quale motivo?!? La risposta è semplice, il suo bagaglio era colmo di vibratori e altri oggetti ad uso erotico. Davanti al controllo Nat non si è per nulla vergognata e senza batter ciglio ha dichiarato: «Non sono una malata di sesso, aiuto le ragazze come me che vogliono usare questi giocattoli in sicurezza».

L’affermazione di Nat trova conferma della statistiche di vendita di questi articoli erotici. Nel Regno Unito vengono acquistati circa 4 milioni di articoli sessuali e secondo gli studiosi le cifre sono sempre in aumento. Ma in cosa consiste esattamente il lavoro di Nat, ecco come l’ha spiegato ai dipendenti della sicurezza dell’aeroporto: “Io cerco di trovare quale giocattolo sia ideale per ogni persone, in base anche al tipo di relazioni che ha e se è single o accoppiata. I miei genitori sanno quello che faccio e la cosa non li disturba. Alla fine è sempre meglio di passare le giornate chiuse dentro un ufficio.”

E chi può darle torto…Se anche voi avete voglia di provare un piacere “vibbbrrrrante” vi consiglio  di visitare la sezione del nostro sito “SexToys, dove trovare anelli vibranti e vibratori per tutti i gusti e delle migliori marche.

Tratto da: www.comodo.it

Questa voce è stata pubblicata in Sessualità: Le false credenze e l’atteggiamento mentale e contrassegnata con anelli vibranti, Nat Garvey, vibratori sessuali. Contrassegna il permalink.