Essere troppo intelligenti non aiuta la sessualità

Sesso e intelletto cosa hanno in comune? Una ricerca pubblicata sulla rivista Evolution and Human Behaviour dimostrerebbe che un QI maggiore porterebbe a dedicare meno tempo al sesso. L’articolo, intitolato, “Sex, status, and reproductive success in the contemporary United States“, indaga su come influiscono l’intelligenza e lo stato socio-economico sulla vita sessuale dell’uomo.

Essere troppo intelligenti non aiuta la sessualitàA riguardo, la Dott.ssa Hopcroft afferma: “L’intelligenza è associata in modo negativo con l’attività sessuale“. Questo risultato sembra sbalorditivo poiché sostiene che più si è intelligenti meno sesso si fa.  Questa conclusione non riguarderebbe solo adulti e uomini in carriera, ma anche la categoria dei teenager: lo studio della Università della North Carolina a Chaperl Hill ha messo sotto esame anche la fascia adolescenziale e ha notato che i ragazzi più brillanti non solo restano vergini sin dopo la maggiore età, ma arrivano anche più tardi dei coetanei meno “cervelloni” a dare il primo bacio.

Un risultato che non sconvolge se pensiamo al sondaggio del National Survey of Family Growth, che mette in rapporto l’istruzione al numero di partner: più il rendimento scolastico è elevato, minore è il numero dei fidanzati che si ha avuto negli anni.

Motivi? La prima appare scontata: per avere successo ci vuole impegno e dedicare tempo a questo, quindi non si può pensare ad altro e anche i rapporti (di ogni tipo) cadono in secondo piano. Lo psicologo evoluzionista Aurelio José Figueredo  ipotizza invece una spiegazione di stampo darwiniano: “Chi è più intelligente ha sviluppato più risorse permettendosi così di rinunciare a un’attività sessuale frequente perché qualora avesse un figlio avrebbe accumulato più risorse da dedicargli e trasmettergli“.

Ok per l’intelligenza, ma la conoscenza serve sempre. A riguardo, nasce l’ebook Comefargodereledonne, il manuale sul piacere sessuale femminile, clicca qui e scopri i segreti della tua donna.

Questa voce è stata pubblicata in Sessualità: Le false credenze e l’atteggiamento mentale e contrassegnata con sesso e intelligenza. Contrassegna il permalink.