Cibi Afrodisiaci: Cosa c’è di vero?

Gli effetti afrodisiaci del cibo sono sempre oggetto di leggende, esperimenti, dibattiti e ricerche scientifiche. Ma un cibo può avere queste proprietà erotiche? O forse è la maniera di consumare i pasti che fa la differenza?

Cibi Afrodisiaci: Cosa cè di vero?In realtà, molte ricerche fatte sull’argomento non hanno mai dimostrato scientificamente il potere afrodisiaco dei cibi, tuttavia ci sono degli alimenti che per alcune loro caratteristiche hanno una valenza afrodisiaca.

Non solo una questione di chimica. Alcuni cibi possono stimolare il desiderio sessuale, unendo i piaceri della gola a quelli della camera da letto.

  • Alcuni cibi che possono ritenersi “afrodisiaci per chimica” sono quelli che contengono un principio che migliora lo circolazione sanguigna o facilita il rilascio degli ormoni dell’Amore. Ad esempio, il peperoncino contiene una sostanza chiamata capsicina che stimola la prostata e ha proprietà vaso-dilatatorie, quindi stimola l’afflusso di sangue nei genitali. Una cosa simile è fatta anche dallo zenzero, dalla paprika, dalla cannella e dal curry. Il cioccolato (vuoi l’uovo di Comodo?!? Clicca qui) contiene invece la feniletilamina, sostanza prodotta dal nostro cervello mentre ci stiamo innamorando che stimola il rilascio della serotonina, provocando una sensazione di piacere e benessere. Il tartufo contiene androstendiolo, sostanza contenuta nel sudore umano, che agirebbe a livello dell’olfatto attirando l’altro sesso. Mentre per chi ama il sushi, l’alga nori contiene iodio che agisce sulla tiroide stimolando l’eccitazione sessuale. Per finire, il vino che rende disinibiti e più inclini a lasciarsi andare.

Cibi Afrodisiaci: Cosa cè di vero?

  • Altri cibi possono essere afrodisiaci per la loro forma o funzione. Per la loro forma e modo di essere consumati questi cibi evocano immagini che ben si legano agli organi genitali, ad esempio: melanzane, sedano, gamberi, ostriche, vongole, banane, cetrioli etc. Ovviamente, il gioco delle allusioni può divenire un potente fattore eccitante.
  • Alcuni cibi possono ritenersi afrodisiaci per simbologia, ad esempio: il corno di rinoceronte, le pinne di pescecane, testicoli di molti animali. Queste sostanze sono costose, rare e spesso mettono a repentaglio l’esistenza di specie d’animali in via d’estinzione, forse proprio su questa rarità si basa il loro pseudo-potere afrodisiaco.

Cibi Afrodisiaci: Cosa cè di vero?

Il gran numero dei cibi afrodisiaci agisce più sul cervello che sul nostro corpo, una sorta di effetto placebo: rielaborare stimoli esterni (maggiormente visivi per l’uomo, più tattili per le donne) e stimoli interni creati dalla nostra fantasia, aiuta a liberare in circolo gli ormoni della sessualità, accendendo il desiderio e il piacere sessuale. Inoltre, spesso il cibo ha effetti afrodisiaci non per il cosa ma per come si mangia.

Creare l’atmosfera sensuale e cucinare ricette un po’ maliziose possono risvegliare l’eros. Ad esempio,

  • si possono preparare piatti che abbiano allusioni sessuali.
  • Si possono prediligere cibi che possono essere mangiati con le mani poiché mettono in azione la nostra istintività, inoltre ci permettono di attivare molti comportamenti sensuali come: imboccarsi a vicenda, leccarsi le dita.

Un momento molto sensuale può essere quello di preparare insieme da mangiare, facendo divenire il cucinare un gioco erotico per toccarsi, stare vicini, imboccarsi e assaggiar-si. Lo stesso contatto fisico deve essere ricercato mentre si mangia: tra le mani, con le gambe sotto al tavolo, ma anche e soprattutto con gli sguardi. Tutto questo dimostra come il muscolo più importante della sessualità e della fantasia resti pur sempre la nostra mente che può attivare ogni tipo di risposta specifica al nostro comportamento.

Se vuoi conoscere altre news ed informazioni  sui poteri afrodisiaci del cibo, clicca qui…

Tratto dai nostri amici di Comodo.it, il portale dei preservativi

Questa voce è stata pubblicata in Il corpo femminile e le fasi del piacere femminile, Prodotti per il piacere sessuale femminile e non solo... e contrassegnata con afrodisiaci per chimica, afrodisiaci per la loro forma o funzione, afrodisiaci per simbologia. Contrassegna il permalink.