Piacere sessuale femminile: Come accarezzare il corpo della tua donna

Le carezze devono essere distribuite per tutto il corpo della propria donna. Il piacere sessuale femminile nasce dalla stimolazione totale.

Tra le parti più importanti del corpo femminile c’è il seno. Questa parte è forse la più importante per una donna. Da sempre viene considerata il simbolo della femminilità. Per una donna il valore assunto dal suo seno avrà un’importanza altissima, specie nei rapporti interpersonali. Quindi quando accarezzi il seno, dunque, stai accarezzando la femminilità, una “cosa” sia fisica che mentale (il mondo femminile e la loro sessualità non ha più segreti, scoprilo qui).

Piacere sessuale femminile: Come accarezzare il corpo della tua donna
Sapere ciò ti deve suggerire che il tuo modo di dedicarti al seno potrà far salire enormemente l’eccitazione di una donna se lo farai nel modo giusto. Ovviamente, come accarezzare il seno dipende dal tipo di donna con cui hai a che fare. Non esistono regole-base ma vi sono due consigli importanti: una da non fare e l’altra da fare.

  • Quella da non fare è aggrapparsi al seno come a un campanaccio o come se si fosse in presenza di una mucca da mungere.
  • Invece, l’atteggiamento che va bene in tutti i casi, è quello di controllare il piacere della donna, di chi si mette nella posizione di lasciare che lei si affidi alle tue cure e alle tue carezze.

Mentre accarezzi il seno della tua donna lascia scivolare le tue mani verso i suoi seni e indugia maggiormente lì dove poco prima avevi evitato di soffermarti per troppo tempo. Presta attenzione a tutto il seno della tua donna, evitando inizialmente il capezzolo. Questo è il punto più eccitante per lei quindi soffermati su di esso ma non dimenticare di continuare ad accarezzare tutto il seno, o tutt’al più alterna l’attenzione dal capezzolo al seno per permettere di distribuire l’eccitazione e la stimolazione ad una zona più ampia del corpo. Stimolare il capezzolo vuol dire conoscere bene la donna che si ha davanti. La stimolazione da fare non è uguale per ogni donna: c’è chi preferirà dei piccoli morsi, chi delle tenui strizzatine, chi delle pressioni più forti. Tutto questo ti aiuterà a rimanere sempre attento all’eccitazione di lei, in maniera tale dacomprendere ogni cambiamento dell’eccitazione della donna.

Un’altra parte del corpo da stimolare con carezze è la vulva della tua donna. Mentre aumenta il piacere e l’eccitazione della tua donna, noterai come l’attenzione tua e sua passerà alle zone che circondano i suoi organi genitali. Il corpo della donna è incantevole e meraviglioso e va accarezzato in lungo e in largo, va mangiato con gli occhi e con la bocca; e la donna non può far altro che godere di questo momento di piacere, di tatto, di calore, di baci e di eccitazione.

Piacere sessuale femminile: Come accarezzare il corpo della tua donnaTutta l’emotività e l’eccitazione ad un certo punto si tramutano in gonfiore della vulva, in lubrificazione della vagina, in apertura delle grandi e delle piccole labbra, in erezione del clitoride. Tutto questo porta alla stimolazione delle zone genitali della donna. A questa stimolazione genitale si deve arrivare senza fretta. Quindi bisogna arrivare ad accarezzare la vulva nel momento giusto quando sentirai l’eccitazione sessuale della donna al massimo. A questo punto, toccandola ti accorgerai che la vulva è bagnata e ha assunto una forma aperta e accogliente, le grandi labbra avranno già lasciato spazio all’apertura della vagina. Se invece la vulva risulta ancora chiusa la si può aiutare, utilizzando un dito bagnato di saliva, rendendo tutto ancora più eccitante (in caso ti servissero aiuti per far bagnare ed eccitare maggiormente la tua donna, vedi qui). Oppure si possono dolcemente aprire le grandi labbra e lasciar sprofondare lentamente la punta di un dito nella parte bassa della vulva, come per farsi strada. Sentirai subito sotto l’umidità della vagina che di colpo fuoriuscirà e ti permetterà di inumidire l’apertura.

Un elemento da tenere ben presente che tutte le carezze che possono essere fatte sul corpo femminile non devono per forza seguire un ordine cronologico preciso. Non c’è una divisione così netta tra una zona e un’altra e soprattutto non ci si può dedicare ora solo alla stimolazione della vulva, ora solo a quella della vagina, ma le cose dovranno essere alternate, in una danza tra “dentro” e “fuori” ballata al ritmo dei desideri di lei e dei suoi sospiri.

Molte volte può essere utile condividere con la propria donna la sublime arte della masturbazione. Osservare la propria donna mentre si masturba ci permette di capire come toccare certe zone del proprio corpo a quale velocità e con quale intensità. Quello che la donna non può programmare sul proprio corpo è “l’imprevedibilità del tocco”. Ciò renderà possibile l’orgasmo della tua donna.

Se vi interessa conoscere altri “punti caldi” della vostra donna e come toccarli per provocare in lei il massimo piacere sessuale clicca su Comefargodereledonne.it, l’unico manuale sulla sessualità femminile che avvicina la tua donna all’orgasmo.

 

Questa voce è stata pubblicata in Carezze e tocchi per fare impazzire la tua donna e contrassegnata con Lubrificanti, orgasmo, seno, sessualità femminile, stimolazione, vulva. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Piacere sessuale femminile: Come accarezzare il corpo della tua donna

  1. Pingback: Piacere sessuale femminile: Come accarezzare il corpo della tua donna | SegnalaFeed.It

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>